lunedì 25 maggio 2020 21:42 mobile  |  3dfxzone.it  |  amdzone.it  |  atizone.it  |  forumzone.it  |  hwsetup.it  |  nvidiazone.it  |  unixzone.it  
UNIXZONE.IT
Home    |    News    |    Headlines    |    Articoli    |    Download    |    Community    |    Redazione    |        |    Tag    |    Ricerca    |    Sitemap








Pubblicità Il futuro del gaming secondo Google: focus sulla piattaforma cloud Stadia Ultime News
Notizia pubblicata in data: 24.03.2019

    Condividi sui Social Network Segnala con una mail Stampa questa pagina Stampa

Una dei prodotti e servizi più interessanti tra quelli presentati alla conferenza GDC 2019 è certamente Stadia, la piattaforma di game steaming basata su cloud in arrivo dal gigante Google.

Gli obiettivi di Stadia sono molto simili a quelli delle altre soluzioni di streaming dei videogiochi che l'hanno proceduta senza però ottenere un riscontro e un successo rilevanti tra gli utenti finali.

Utilizzando uno dei principi cardine del cloud computing, ovvero la concentrazione della potenza di calcolo esclusivamente sulla nuvola, e dunque nella infrastruttura posseduta e gestita dal fornitore dei servizi cloud, Stadia punta a rendere possibile il gaming high-end anche a coloro che non posseggono sistemi client, come i PC, basati su una configurazione high-end.

In base alle indicazioni di Google, in corrispondenza del lancio di Stadia sarà possibile giocare in 4K HDR con un frame rate pari a 60fps in valore medio; in futuro il servizio è destinato ad evolversi ulteriormente consentendo il gaming in 8K a 120fps.

Dal punto di vista tecnologico, i cluster di server Google dedicati al servizio Stadia utilizzano CPU Intel x86, non meglio identificate e certamente sviluppate ad hoc, che lavorano a 2.7GHz, e GPU AMD che integrano 56 Comput Unit, garantiscono una potenza di calcolo pari a 10.7 teraflops e si integrano con la memoria video HBM2.

Stadia prevede l'impiego di un controller con il quale non soltanto è possibile interagire con il game ma anche metterlo in pausa per poi riprendere utilizzando altro client: ad esempio è possibile passare dal PC o dal Chromebook allo smartphone, e così via.

Google non ha ancora ufficializzato la data di lancio del servizio Stadia, limitandosi a specificare che nel corso del 2019 sarà introdotto negli U.S. e, inoltre, in UK, Canada e alcune nazioni europee.

Infine, non è ancora chiaro se gli utenti finali dovranno abbonarsi per accedere al servizio o acquistare di volta in volta i singoli giochi.





Collegamenti

 Tag: 4K  |  8K  |  cloud  |  gaming  |  GDC 2019  |  google  |  hdr  |  Stadia

 News precedente Indice News News successiva 
23.05.2020  
Ripristinare e configurare Linux o Windows con SystemRescueCd 6.1.4
21.05.2020  
The Document Foundation rilascia LibreOffice Productivity Suite 6.4.4
16.05.2020  
AMD lancia la video card Radeon Pro VII con GPU Vega 20 e 16GB di VRAM HBM2
Oracle rilascia VirtualBox 6.1.8 per Windows, Linux, Apple OS X e Solaris
14.05.2020  
NVIDIA annuncia A100, la prima GPU basata sull'architettura grafica Ampere
11.05.2020  
Una video card Intel DG1 con GPU Xe testata con il benchmark SiSoft Sandra
10.05.2020  
Intel prepara il lancio delle memorie 3D NAND flash a 144-layer e Optane 2
09.05.2020  
Wine 5.8 esegue il software nativo per Microsoft Windows su Linux e Unix
07.05.2020  
Foto delle CPU Core di decima generazione Intel Core i9-10900K e Core i5-10600K
05.05.2020  
TSMC resterà il fornitore principale di NVIDIA per le GPU a 7nm e a 5nm
04.05.2020  
Intel mostra su Twitter il prototipo di una GPU next gen della linea Xe-HP
03.05.2020  
Xiaomi lancia lo smartphone Mi Note 10 Lite con display 3D curvo AMOLED FHD+
01.05.2020  
Intel annuncia i processori per desktop Core S di decima generazione
29.04.2020  
Svelati i prezzi dei processori Intel Comet Lake-S (Core di decima generazione)
28.04.2020  
Fedora Project rilascia Fedora 32 per sistemi desktop, server e container
25.04.2020  
Wine 5.7 esegue il software nativo per Microsoft Windows su Linux e Unix
23.04.2020  
Nuova conferma sul lancio dei processori ARM per Mac firmati Apple nel 2021
Rufus 3.10 formatta e crea drive flash USB avviabili da immagini ISO
21.04.2020  
Wine 4.0.4 esegue il software nativo per Microsoft Windows su Linux e Unix
18.04.2020  
The Document Foundation rilascia LibreOffice Productivity Suite 6.4.3
Indice delle news 
Ultimi File
SystemRescueCd 6.1.4
SystemRescueCd 6.1.4
Wine 5.9 [Development Release]
LibreOffice Productivity Suite 6.4.4
Oracle VirtualBox 6.1.8
Wine 5.8 [Development Release]
Fedora 32
Wine 5.7 [Development Release]
Wine 4.0.4 [Maintenance Release]
LibreOffice Productivity Suite 6.4.3
Indice dei file 
U N I X Z O N E . I T
3dfxzone.it         |       amdzone.it         |       atizone.it         |       forumzone.it         |       hwsetup.it         |       nvidiazone.it         |       unixzone.it         |       feed rss         |       links
unixzone.it è servito da una applicazione proprietaria di cui è vietata la riproduzione parziale o totale (layout e/o logica). I marchi e le sigle in esso citate sono proprietà degli aventi diritto. Note legali. Privacy.